how to make a website for free

Azienda Agrituristico Venatoria
Valle di Fiordimonte

La risposta alla tua passione!!

Regolamento dell'azienda

Vi aspettiamo!!

NB verificare presso gli uffici dell'azienda l'esistenza di un regolamento più aggiornato

1.Il presente regolamento disciplina tutti i rapporti tra i cacciatori e l'AATV Valle di Fiordimonte.

2.Il periodo di caccia è determinato dal calendario venatorio regionale. Si può cacciare da Settembre a Gennaio, tutti i giorni escluso il martedì ed il venerdì, non prima delle ore 08:00 del mattino. Solo i soci consorziati, in regola con le normative ed i regolamenti vigenti, e solo ed espressamente per la caccia alla lepre, possono iniziare l'attività venatoria prima delle ore 07:30 del mattino.

3.Tutti i prezzi presenti nel sito o proposti sono comprensivi dell'IVA nella percentuale di legge. La fattura del corrispettivo va richiesta al momento della sottoscrizione del modulo di adesione.

4.I capi prenotati con le quote stagionali devono essere abbattuti nella stagione venatoria in corso. I capi non abbattuti non saranno rimborsati né sarà concesso di recuperarli nella stagione venatoria successiva. Nell'eventualità di condizioni particolari, sarà discrzione dell'azienda addivenire ad un accordo.

5.Il permesso stagionale può essere intestato a più persone da nominarsi all'atto della prenotazione delle quote.

6.A chi prenota un turno di caccia e non si presenta o non dà disdetta almeno 24 ore prima dell'inizio del turno, verrà addebitata una quota pari a 5 capi per ogni zona di caccia prenotata.

7.Il carniere minimo "sul lanciato", per ogni zona e per ogni turno di caccia, è di 5 capi. Essi saranno addebitati anche se non abbattuti. Ogni battuta non potrà prevedere più di 3 cacciatori per zona. Eventuale deroga srà esclusiva discrezione dell'azienda.

8.L'accompagnatore, se richiesto (ove non obbligatorio), è a carico dei clienti nella misura di uno per ogni zona di caccia o uno per ogni 3 cacciatori. L'accompagnatore viene abbinato ad insindacabile giudizio dell'azienda. L'accompagnatore è obbligatorio nelle zone di caccia sull'abbattuto e nel recupero pomeridiano.

9.Le zone di caccia saranno assegnate dalla Direzione che, in base alla prenotazioni, provvederà ad una rotazione in modo tale che ogni cacciatore possa cacciare in più zone nel corso della stagione venatoria. E' obbligatorio parcheggiare le vetture negli appositi parcheggi. Inoltre è obbligatorio raccogliere i bossoli delle cartucce sparate.

10.Tutti i capi prenotati saranno conteggiati a carico del cacciatore anche se non recuperati. Il cacciatore ha l'obbligo di perseguire e recuperare la selvaggina ferita. Il selvatico ferito e non recuperato sarà considerato abbattuto a tutti gli effetti.

11.Nell'azienda saranno ammessi soltanto cani da ferma ed in numero non superiore a 2 per ogni cacciatore.

12.I capi prenotati con i permessi stagionali (quote), devono essere abbattuti entro il numero delle giornate previste (n° capi totali / n° minimo di capi giornalieri).

13.Prima di ogni battuta, i signori cacciatori (o il caposquadra) sono tenuti a recarsi presso gli uffici dell'azienda per ritirare il permesso di caccia, che dovranno riconsegnare al termine del turno o della giornata di caccia. Essi dovranno altresì: compilare la scheda di cortesia con tutti i dati richiesti; prendere visione del regolamento dell'azienda; esibire la licenza di caccia (in corso di valità) al personale preposto.

14.Turni di caccia: turno del mattino dalle ore 8:00 alle ore 12:00; turno del pomeriggio dalle ore 13:00 fino al tramonto (secondo il calendario venatorio). Su richiesta del "quotista" effettuata con adeguato preavviso, il permesso di cui i cacciatori devono essere provvisti può essere considerato valido per entrambi i turni di caccia. Ciò rappresenta un eccezione che deve essere preventivamente concordata con l'azienda.

15.Le specie presenti nel territorio dell'AATV disponibili per l'attività venatoria sono: fagiano, starna, coturnice, quaglia. E' espressamente vietato abbattere la lepre e la selvaggina migratoria.

16.Gli accompagnatori devono fornire assistenza ai cacciatori ai fini di un'ottima riuscita della battuta: trasportare le prede, indicare e non superare i confini della zona assegnata, contabilizzare i capi abbattuti (anche quelli non recuperati), promuovere le ribattute, indicare i passi, vigilare sul rispetto delle norme stabilite dalle vigenti disposizioni e dal presente regolamento, vigilare sul rispetto e la tutela del territorio e dell'ambiente.